Mafia III: trama cupa ma avvincente

…quando la mafia italiana è l’antagonista e non la protagonista come nei precedenti due capitoli…

Siamo a New Bordeaux (New Orleans) nel 1968, il protagonista è un afroamericano reduce della sconfitta in Vietnam di nome Lincoln Clay. Un uomo tormentato e che conosce solo la violenza, che infine lo consuma in tutto e per tutto facendolo diventare peggiore dei mafiosi che infestano la sua città a partire dal quartiere afro in cui abita. Il 1968 è una data importantissima, è stata la stagione maggiore sulla conquista dei diritti da dopo le Resistenze antifasciste. Il ’68 fu l’annata delle Sinistre libertarie e dei diritti civili, dell’antirazzismo e delle conquiste sociali giovanili. La sconfitta in Vietnam provò molto le truppe che tornarono dal fronte ma nel caso dei soldati afro o di altra etnia (italiani o ispanici per esempio), non ebbero alcuna assistenza da parte dello Stato provocando un forte scontento che portò disperazione, con conseguenze poco carine (il suicidio era il caso meno peggio). Molti passarono nelle fila criminali. Di certo non si giustifica questa mossa ma le condizioni materiali erano palesi ecco. La trama del gioco ripercorre un cammino di giustizia privata e potere, dando la massima libertà al giocatore sul personaggio. Lui non è un mafioso ma diventa peggiore di tutti i mafiosi. Cresciuto da un prete che tenta ogni strada per farlo recuperare ma infine, si arrende e lo lascia al proprio destino. Appoggiato da un sicario anticomunista della CIA, che gli fornisce informazioni cruciali sulle caste mafiose da abbattere e da svariati gangsters di molte nazionalità con quei nemici in comune: i mafiosi italo-americani. Il gioco è molto cupo, questo personaggio mette angoscia ma è molto affascinante. Non appena la mafia italo-americana stermina la mafia nera del suo quartiere e brucia il locale ove era cresciuto, inizia la vera trama: scalata al potere e distruzione totale. Il tutto condito con pezzi musicali da urlo (dal funk al rock n roll e psichedelico, ecc…) di un’Epoca che ha segnato intere generazioni.

Mafia III è un capolavoro, che insegna la brutalità di questa realtà che ancora oggi molti evitano o non ne vogliono sapere.

Licoln-clay-mafia-IIIdimsMy2K_Entitlements_Bonus

Ade Khan

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...